venerdì 12 agosto 2011

NeRoStOrIa- MAUD LA PRIMA DEI PLANTAGENETI



L’imperatrice Maud nasce nel castello di Sutton nel 1102 da Enrico I d’Inghilterra ed Edith di Scozia. Viene battezzata con il nome di Adelaide e per le mire politiche del padre viene promessa al futuro sovrano del Sacro Romano Impero Enrico V.
Giunta alla corte teutonica, presso la quale viene allevata ed educata, assume il nome di Maud. Nel 1117 viene incoronata imperatrice, a Roma. Fu un matrimonio infelice, il suo, marchiato dal sospetto dell’infertilità. Non riuscì a dare un erede all’imperatore, più grande di lei di diciassette anni, e che morì lasciando il nipote, Federico di Svevia, sul trono del Sacro Romano Impero.
Maud sembrava destinata al silenzio, ad essere inghiottita nelle pieghe ombrose della storia, come un personaggio secondario e facile da dimenticare.
Fu una tragedia a renderla una della più grandi protagoniste della storia inglese. La Nave Bianca, che trasportava suo fratello ed erede al trono Guglielmo, fece naufragio. Senza superstiti.
Si apriva una spinosa questione per la successione al trono. Enrico aveva, oltre a Maud, un figlio illegittimo, Robert, a cui aveva assegnato la prestigiosa contea di Glaucester.
Ma per quei tempi era impensabile che un bastardo cingesse la corona di Inghilterra, se non a prezzo di sanguinose lotte. D’altro canto, c’era Stefano di Blois, nipote di Enrico I e discendente diretto di Guglielmo il Conquistatore.
Invece, Enrico I ravvisò in Maud le qualità e il temperamento ideali per regnare e la proclamò sua erede. Fece in modo che tutti i Baroni del Regno, compreso Stefano, prestassero giuramento alla futura regina. Nel frattempo, Maud sposa Goffredo d’Angiò, dal quale riesce ad avere tre figli, al contempo fugando i dubbi sulla sua fertilità e assicurando continuità alla dinastia inglese.
Nel 1135, mentre Maud era incinta per la terza volta, apprese che suo padre era morto durante una battuta di caccia, forse avvelenato. I Baroni giurarono fedeltà a Stefano, proclamandolo sovrano, mentre a Maud veniva assegnato il titolo onorifico di Signora degli Inglesi.
Maud non si rassegna e, fiancheggiata dal fratellastro Robert di Glaucester, inizia una sanguinosa lotta per riprendersi la Corona. Le insegne che sfavillano sullo scudo della regina sono le stesse di Goffredo d’Angiò: una pianta di ginestra. Da questo emblema prese nome tutta la sua discendenza: i Plantageneti.
Vi risparmio i dettagli sul terribile periodo che seguì e viene universalmente denominato l’Anarchia.
La disputa per la Corona terminò nel 1153, quando uno Stefano vecchio e avvilito riconobbe come proprio erede Enrico II il Plantageneto, figlio di Maud. Per chi abbia voglia di ulteriori particolari sulla vicenda, vi rimando ad un completo saggio storico ciccando qui.
La vicenda storica fa da sfondo al celeberrimo romanzo storico di Ken Follet, I Pilastri della Terra.
Dal romanzo è stata anche tratta una miniserie televisiva, di cui vi lascio il trailer.

2 commenti:

  1. platageneti.. platane... no planatege..
    cazz!
    ma come si fa a dire questa parola!!!
    platangene... doh!

    RispondiElimina
  2. @gelo: no, no, è facile da dire, infatti la dinastia ha dato il nome a una famosa serie di cartoni animati: "I PLANTAGENITORI" :)
    ciao

    RispondiElimina